giovedì 3 gennaio 2013

Come avvengono le guarigioni ‘miracolose’

Cos’hanno in comune coloro per i quali si parla di “remissione spontanea” da una malattia considerata inguaribile? Si tratta di tutte quelle persone che – date per spacciate dai medici – riescono a guarire completamente e inspiegabilmente.

Qualcuno parla di miracoli, di un qualche intervento sovrannaturale. Joe Dispenza, nel suo splendido volume ‘Evolvi il tuo Cervello’, utilizza un approccio scientifico, quello che gli è più congeniale.
La sua scoperta è sicuramente interessante. L’atteggiamento di queste persone è differente dal modo di pensare comune. E’ un tipico modo di pensare delle persone spirituali. I tratti comuni possono essere esemplificati in quattro punti:

1) Tutte le persone che guariscono “miracolosamente” credono che in loro vi sia la presenza di un’entità superiore, in grado di guarire il corpo.
E’ il nostro Se’ Superiore, parte di Tutto Ciò Che E’.

2) Le persone che guariscono inspiegabilmente sono convinte che i pensieri hanno una loro realtà e sono alla base di quanto succede loro. Dunque i pensieri determinano – in base alla loro qualità - la malattia e la guarigione.

3) La terza convinzione riguarda la possibilità di cambiare radicalmente lo stile di vita. Le persone che guariscono spontaneamente dicono ‘basta’ al loro vecchio modo di essere, ricostruendo una nuova – più completa e consapevole – personalità.

4) Le persone che presentano guarigioni “miracolose” sanno che per portare la loro mente ad operare efficacemente sul corpo debbono utilizzare la capacità della mente di focalizzarsi fino a perdere la cognizione del mondo circostante.

Nessun commento :

Posta un commento