sabato 9 marzo 2013

Paura della Crisi e della Povertà

La crisi e la povertà possono essere tramutate in fiducia e prosperità
A sentire le televisioni l'Italia - e non solo l'Italia - è sull'orlo della bancarotta. E ciascuno di noi è minacciato dalla imminente povertà dovuta al crollo dell'economia.

Una virulenta paura si è impossessata della stragrande maggioranza delle persone.

La domanda è: questa paura è giustificata? Davvero il nostro vecchio Universo ha esaurito le risorse e non ce n'è abbastanza per tutti?

Eppure quest'anno la Terra gira come gli altri anni, il Sole ci illumina come sempre... non è cambiato nulla, apparentemente.

Qualcosa in realtà è cambiato: l'Umanità adesso ha paura, ha aspettative negative e convinzioni di mancanza e di povertà.

Dal momento che tutti insieme creiamo la nostra esperienza, il risultato è che siamo proprio noi a promuovere l'aggravemento della Crisi.

L'Universo ci fornisce sempre quello di cui abbiamo bisogno, se siamo allineati, focalizzati cioè sul nostro Sè interiore e non sulla illusoria realtà esterna. La realtà esterna è una conseguenza di come 'è messo' il nostro mondo interiore.

Quindi il rimedio alla Crisi c'è: fiducia e consapevolezza che l'Universo (o Dio, per chi ama di più questa parola) ci fornirà sempre la prosperità alla quale abbiamo diritto.

Il denaro non è altro che un flusso di energia. Se siamo disposti ad averne a sufficienza e in abbondanza, accogliamolo con fiducia. La fiducia di averne sempre a sufficienza porterà il denaro a presentarsi nella nostra vita nelle forme più inaspettate e quando ne abbiamo bisogno.

Nessun commento :

Posta un commento